Archivio degli autori teatrospazio14

RomaTeatro Festival e nuovo circuito per “Barbablù”

Nuove affermazioni in campo nazionale per Teatrincorso Spazio 14: la scuola di teatro trentina infatti è stata selezionata per la seconda volta al prestigioso festival nazionale "RomaTeatro Festival".

Dopo la selezione di oltre 900 progetti di Spettacolo provenienti da tutta Italia sono state selezionate le strutture che parteciperanno alla IV Edizione del ROMATEATROFESTIVAL, concorso Teatrale riconosciuto dal MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Patrocinato dall’E.T.I. – Ente Teatrale Italiano. La Manifestazione riceve l’Adesione del Presidente della Repubblica Italiana e due prestigiosi Premi: la Medaglia d’Argento della Camera dei Deputati e la Medaglia di Bronzo del Senato della Repubblica Italiana.

La Kermesse, della durata di 12 giorni, si svolgerà in tre teatri della Capitale ed è gemellata con Il Rencontres du Jeune Theatre Europeen – Grenoble – Francia e con il Festival Internazionale di Zdarzenia – Polonia. Una Manifestazione Teatrale che da quest’anno dà spazio non solo alle migliori realtà della tradizione e dell’innovazione teatrale ma anche al campo importantissimo della TeatroTerapia.

Teatrincorso Spazio 14 presenterà a Roma nell’ambito del Festival, sostenuto anche da Ministero ed E.T.I. oltre che patrocinato dal Presidente della Repubblica, lo spettacolo "Amleto", creato dagli allievi del secondo anno della scuola triennale di recitazione.

Lo spettacolo, in scena a Roma il 10 giugno, verrà presentato anche a Trento il 18 giugno presso il teatro Cuminetti nell’ambito di "Live Act ‘06", la manifestazione che Teatrincorso promuove per la prima volta quest’anno e che si presenta come articolato progetto di spettacoli e seminari, sostenuto in primo luogo dalla Provincia Autonoma di Trento.

Ulteriore soddisfazione alla compagnia Teatrincorso giunge per l’entrata ufficiale nel circuito di teatro professionale TEATRO.NET che, con ben dodici sale distribuite su tutto il territorio nazionale, dalla Lombardia alla Sicilia, rappresenta una realtà in ampliamento tesa alla circuitazione e valorizzazione del teatro più innovativo e delle nuove drammaturgie.

La prima produzione di Teatrincorso a beneficiare della circuitazione sarà lo spettacolo "Barbablù", una delle ultime produzioni della compagnia, che verrà presentata quest’estate anche al Festival Drodesera > centrale Fies, dopo essere stato presentato in prima nazionale a Trento e in due importanti teatri a Milano e Roma lo scorso inverno.

A giugno inoltre riaprono le pre-iscrizioni ai corsi a numero chiuso della Scuola di Teatro Teatrincorso Spazio 14 in via Vannetti 14 a Trento: per informazioni: www.spazio14.it, info@spazio14.it, tel/fax 0461.261958, 347.8517721, 349.4335645.

 

>>> Ecco l’articolo dal sito del RomaTeatro Festival:

Dopo la selezione di oltre 900 progetti di Spettacolo provenienti da tutta Italia sono state selezionate le strutture che parteciperanno alla IV Edizione del ROMATEATROFESTIVAL, concorso Teatrale riconosciuto dal MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Patrocinato dall’E.T.I. – Ente Teatrale Italiano.
La Kermesse, della durata di 12 giorni, si svolgerà in tre teatri della Capitale ed è gemellata con Il Rencontres du Jeune Theatre Europeen – Grenoble – Francia e con il Festival Internazionale di Zdarzenia – Polonia. Una Manifestazione Teatrale che da quest’anno dà spazio non solo alle migliori realtà della tradizione e dell’innovazione teatrale ma anche al campo importantissimo della TeatroTerapia. Il Festival sperimenterà la totale integrazione dei metodi teatrali ospitando in concorso la Scuola di Teatro-Terapia per Disabili Mentali ‘Frammenti di Luna Verde’ di Firenze e lo spettacolo ‘Il Verbo Degli Invisibili’curato dal Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR), scritto diretto ed interpretato da vittime di torture di guerra e frutto di un percorso laboratoriale che ha come obbiettivo principale il superamento dei traumi derivati dalla tortura perpetrata come metodo di repressione politica e culturale.
La Manifestazione riceve l’Adesione del Presidente della Repubblica Italiana e due prestigiosi Premi: la Medaglia d’Argento della Camera dei Deputati e la Medaglia di Bronzo del Senato della Repubblica Italiana che coroneranno la serata di Premiazioni il 16 giugno, quando verranno assegnati, su segnalazione della giuria internazionale, i Premi Gemini D’oro. Sarà la Scuola di Teatro "Frammenti di Luna Verde" di Firenze ad inaugurare il Festival il 5 Giugno al Teatro Furio Camilllo con lo Spettacolo "Clozapina mon Amour". Dal 6 al 10 Giugno si avvicenderanno sul palco: l’Accademia Internazionale dell’Attore di Roma, l’ Accademia d’Arte Drammatica "Pietro Scharoff" di Roma, la Scuola di Teatro-Danza/Compagnia Weltanschaung di Parma, la "Scuola di Teatro Studio 900" di Milano e la Scuola Teatrincorso Spazio 14 di Trento. Il Festival riaprirà il sipario al Teatro Sala 1 di Roma dal 12 al 15 Giugno con il 1° Congresso Internazionale sulla Formazione dell’Attore dal titolo "dalla Formazione alla Professione". Il Congresso è dedicato a coloro che stanno per intraprendere o hanno intrapreso il proprio percorso nel "Mondo dello Spettacolo" ed alle Strutture che si occupano della formazione professionale dei mestieri dello spettacolo; saranno presenti come relatori esponenti del Mondo della Cultura italiana ed europea, delle Amministrazioni Pubbliche, del Teatro, del Cinema. Seguiranno gli Spettacoli della Scuola di Teatro-Danza El Mirabras di Roma, del C.I.R. Consiglio Italiano per i Rifugiati di Roma e dell’Accademia delle Arti di Salerno. Il 16 Giugno avrà luogo la serata finale di premiazioni, presso il Teatro Colosseo dove la compagnia Teatrale Legge 180, Organizzatrice del Festival, alla presenza di tutti i partecipanti, assegnerà il premio "Gemini d’Oro" al miglior spettacolo, regia, coreografie, scene, costumi, voce, attore e attrice; il premio Gemini incarna simbolicamente le caratteristiche zodiacali del segno dei Gemelli quali caratteri fondanti della vita dell’ Attore, eternamente esposto al "giuoco" altalenante della Scena e della Vita. Verranno inoltre assegnati due premi speciali: Premio ‘Sofia Amendolea’, attrice ed insegnante scomparsa prematuramente che ha fatto del Teatro una Scuola di Vita. Ispirato alla sua figura carismatica, il premio sarà assegnato a chi, tra gli allievi, si sarà distinto per intensità, grinta e carica interpretativa; Premio ‘Stile in Scena, al/alla costumista che avrà maggiormente curato originalità e cura dei dettagli realizzativi dei costumi di scena.

L’ ingresso nei Teatri è gratuito, previa prenotazione.

Info e prenotazioni ROMATEATROFESTIVAL: 06.6149719 – 339.5370101 – 328.2899081. legge180@romateatrofestival.com www.romateatrofestival.com

Liceo Prati – Teatrincorso: in scena spettacolo “Uccelli”, di Aristofane

Spettacoli con la regia Teatrincorso > "UCCELLI", di Aristofane – messi in scena con i ragazzi del Liceo "Prati" di Trento – aperti alla cittadinanza

15 maggio – Teatro San Marco, circa alle ore 21.30 (manifestazione COFAS – teatro nella scuola)

16 maggio – Teatro Auditorium, alle ore 20.30 (Assemblea Spettacolo)

siete tutti invitati!!!

Laboratorio sul leggere ad alta voce curato da Marinella Manicardi

Progetto Live Act ‘06 – Teatrincorso Spazio 14

Laboratorio sul leggere ad alta voce curato da Marinella Manicardi

periodo dei seminari: marzo-aprile 2006 > presso Teatro Spazio 14 (Trento)

  • Il weekend interessato è il 22-23 aprile 2006;
  • gli orari: il sabato dalle 14:00 alle 23:00 con pausa di un’ora; la domenica dalle 11 alle 18 con pausa di un’ora;
  • il costo è pari a 95,00 €.

Sono aperte le iscrizioni.

È possibile pre-iscriversi dal sito compilando la form >>>

Leggere ad alta voce è costruire uno spazio visibile agli ascoltatori, è passare con leggerezza da un personaggio all’altro, è raccontare in terza persona, poi assumere la prima, poi tornare indietro a riprendere una figura lasciata lì ad aspettare.
Il lettore deve curare ogni figura rappresentata altrimenti allo spettatore arriverà un groviglio inestricabile.
Naturalmente deve sapere (e trasmettere) il tempo del racconto: io ti racconto adesso quello che è successo anni fa, ma ti annuncio anche che cosa succederà in futuro o che cosa io ipotizzo, o che cosa desidero che accada.
Il lettore è un narratore che compone musica chiamata senso. Leggere a voce alta è costruire un teatro in cui le parole sono personaggi, oggetti, figure retoriche, silenzi e ritmi.
Naturalmente tutta la tecnica deve sparire: ciò che rimane è lo stupore dell’ascoltatore.

Proporrò esercizi di improvvisazione con o senza parole. Poi chiederò a ciascun allievo di presentare a tutti un pezzo (con parole, senza, di teatro, una poesia, una canzone) e una pagina da leggere, a sua scelta: va bene anche l’elenco del telefono.

Marinella Manicardi

 

CURRICULUM VITAE DI MARINELLA MANICARDI

 

Attrice, regista e docente di teatro presso istituzioni pubbliche e private.
Laurea in Lettere Moderne, conseguita nel 1972 presso l’Università di Bologna, relatore il professor Ezio Raimondi, con una tesi in Storia del Teatro.
Teatro
Dal 1968 fa parte della compagnia Teatro Nuova Edizione diretta da Luigi Gozzi. Da allora ad oggi è stata interprete, quasi sempre protagonista, degli oltre 50 spettacoli allestiti.
Tra questi ricordiamo:
Otello! (’72) nel ruolo di Jago, drammaturgia e regia di L.Gozzi
Freud e il caso di Dora (’79) protagonista, testo e regia L.Gozzi
Memorie labili (’84),nel ruolo di Goldoni e della Servetta, dai “Memiores” di Carlo Goldoni, drammaturgia e regia L.Gozzi
La doppia vita di Anna O. (’89) nel ruolo di protagonista, testo e regia L.Gozzi
Santità (’92), coprotagonista nel ruolo di Santa Teresa, drammaturgia e regia L.Gozzi
Binomio (’92), protagonista testo e regia L.Gozzi
Racconti immorali (93) protagonista, drammaturga e regista
Cerimonia (98), nel ruolo della Madre, testo di Marcello Fois regia di L.Gozzi
Via delle Oche (99) nel ruolo della Tripolina, testo di Carlo Lucarelli regia di L.Gozzi
L’Armonia Universale (00), nei ruoli delle figure femminili più adulte nella vita di Mesmer, testo e regia L.Gozzi
Zozos (02) Bice nel testo di Giuseppe Manfridi regia di L.Gozzi
Anna Cappelli (03) nel ruolo di Anna segreta regia di M.Manicardi
L’Attentato (04) nel ruolo della madre di Anteo Zamboni regia di L.Gozzi
Regie
Marinai (87) sua la drammaturgia di scena dai romanzi di Paola Masino
Risveglio di Primavera (88) da F.Wedekind
Racconti immorali (92) di autori vari
Bit (97) di L.Gozzi
Anna Cappelli (03) di Annibale Ruccello
Erotomania (04) di Eduardo Fiorito
Luana prontomoda (05)
Tutti gli spettacoli sono stati replicati oltre che a Bologna, nel circuito nazionale italiano e ospitati in Austria, Francia e Belgio.
Oltre che con Teatro Nuova Edizione, ha lavorato con Lenz di Parma, con Clemencic Consort di René Clemencic a Bonn (Germania), con Sergio Vartolo , con Piccola Commenda di Milano e per il Teatro Stabile di Roma.
Testi
Luana prontomoda (05)
Attività didattica
Da sempre affianca al lavoro di attrice quello di didatta conducendo laboratori sull’arte dell’attore basati su esercizi tecnici e di improvvisazione.
Collabora con biblioteche, università e istituzioni culturali per far scoprire il piacere della lettura ad alta voce.
Presso il teatro delle Moline tiene un laboratorio annuale dal titolo Mettersi in gioco aperto a non professionisti dello spettacolo.
Ha tenuto seminari per i corsi di formazione della Fondazione Ater, e per Castalia.
Fa parte di un laboratorio sulla drammaturgia d’attore tenuto da Renata Molinari, dramaturg e docente di drammaturgia.
Pubblicazioni
Nel volume Tra teatro e psicoanalisi Bulzoni editore 2001 intervento dal titolo Ma il dottore recita o ci crede?
Cura, con Luigi Gozzi, la collana di drammaturgia contemporanea Simulazioni per la Clueb.
Suoi pezzi o interviste su laboratori, spettacoli e progetti sono stati pubblicati da riviste teatrali e quotidiani. Il suo lavoro è oggetto di tesi di laurea sul lavoro dell’attore.
Radio
Ha registrato per la RAI diversi Racconti di mezzanotte e sceneggiati a puntate per la prima e seconda rete radio. Tra i tanti: Di bocca in bocca sulle ricette di Pellegrino Artusi.
Televisione
Per RAI TRE sono stati registrati due spettacoli teatrali Freud e il caso di Dora e Memorie labili dai Memoires di Carlo Goldoni.
Cinema
Con Florestano Vancini ne La neve nel bicchiere nel ruolo di Elia la postina.
Cd rom
Ha curato con Luigi Gozzi Via delle oche ipertesto teatrale con video, registrazioni, appunti di lavoro, foto. Il cdrom ha ricevuto il premio d’onore al festival Moebius 2000 di Lugano ed è stato presentato al Riccione TTV.

 

Seminari teatrali con Maria Consagra

Progetto Live Act ‘06 – Teatrincorso Spazio 14

periodo dei seminari: marzo-aprile 2006 > presso Teatro Spazio 14 (Trento)

La Scuola di teatro Teatrincorso Spazio 14 propone per il 2006 un progetto articolato e ricco di eventi di spettacolo, laboratori e seminari: Live Act ’06.
Il primo e importante appuntamento è il seminario sull’arte dell’attore condotto da Maria Consagra, attrice ed esperta insegnante di teatro (insegnante presso il "Piccolo" di Milano, presso la Scuola Civica di Arte Drammatica "P. Grassi" di Milano, presso il Teatro Stabile di Torino, nonché Direttrice della scuola trentina di teatro "Spazio 14"). Il seminario è articolato in tre appuntamenti (tre weekend), ma è possibile frequentare anche solo un unico appuntamento, preferibilmente non l’ultimo.

  • I weekends interessati sono: 11-12 marzo, 25-26 marzo e 29-30 aprile 2006;
  • gli orari: il sabato dalle 17 alle 23, la domenica dalle 10 alle 17 con pausa pranzo;
  • il costo per un week-end è pari a 95,00 €, per due week-end €180,00, per tre week-end €240,00.

Si può pre-iscriversi direttamente dal questo sito compilando la form >>>

Si inizierà ogni weekend con un allenamento fisico per l’attore e si terminerà creando o interpretando piccole scene.
Il primo fine settimana è indirizzato verso un lavoro individuale, ci si concentrerà sull’allenamento fisico, sulla differenza tra gesto ed azione e gran parte del lavoro fisico sarà collegato all’immaginazione personale.
Il secondo fine settimana è concentrato sul lavoro all’interno di un gruppo e sullo spazio, vale a dire che verrà approfondito soprattutto il dinamismo dello spazio.
L’ultimo fine settimana è dedicato al lavoro dell’attore su una scena teatrale (sarà necessario sapere un testo a memoria che verrà fornito dalla scuola).
Non importa quanto un attore capisce, sente e immagina. Se non riesce a trasmettere tutto ciò al pubblico non è un attore. Comunicare è la parole chiave di un attore sia che inventi sia che interpreti un testo non suo.

Altro importante seminario è quello condotto dall’attrice Marinella Manicardi del Teatro Nuova Edizione di Bologna il 22 e 23 aprile sulla voce, l’interpretazione e la lettura interpretata.

Tutti i seminari si terranno presso Spazio 14 in via Vannetti, 14 a Trento.
Per informazioni dettagliate sul programma e iscrizioni è possibile
inviare una mail a: info@spazio14.it
oppure telefonare ai numeri: 0461.261958, 347.8517721