Corso di teatro 1° anno

"Un gabbiano" da A. Cechov con gli allievi della Scuola di Teatro Spazio 14 - Accademia di Comunicazione e Spettacolo

Corso annuale di teatro 1° anno

Varcare la soglia magica del teatro

Obiettivo del corso di teatro 1° anno è acquisire la consapevolezza degli elementi specifici della dell’agire scenico: il rapporto con il gruppo di lavoro, l’utilizzo dello spazio teatrale e il ritmo della scena.

Alla base dell’arte del calzolaio c’è il fare scarpe che non facciano male; alla base dell’arte del teatro c’è la capacità di produrre, col pubblico, da elementi molto concreti, un rapporto che funzioni

(Peter Brook)

L’allievo attore farà esperienza delle tecniche di

  • movimento espressivo
  • corretto utilizzo della voce e delle intonazioni
  • costruzione della presenza scenica
  • training fisico e vocale
  • espressività vocale e dizione

Tali tecniche oltre a costituire un arricchimento personale e professionale, vengono esercitate durante il corso di teatro 1° anno in un gruppo ricco di affiatamento e applicate durante l’allestimento dello spettacolo finale, previsto per il mese di maggio o di giugno.

Perché si costruisce uno spettacolo fin dal primo anno di corso?

Il progetto di messa in scena costringerà a verificare di volta in volta – attraverso l’esperienza diretta – la validità individuale di quanto studiato con gli esercizi pratici e la teoria, favorendo la consapevolezza del percorso di approfondimento e maturazione necessario per affinare il talento individuale, migliorare i propri punti deboli e accedere alla propria creatività. Il lavoro di messa in scena viene considerato basilare e discriminante, per l’impegno e la maturità richiesti, alla pari di una valutazione d’esame.

Un percorso coerente e organico

Gli argomenti trattati nel corso di teatro 1° anno fanno parte della tavolozza di tecniche basilari che la disciplina teatrale richiede di affrontare.

Ogni intervento di pedagogia teatrale è incompleto e addirittura dannoso se non accompagnato dalla consapevolezza che esistono molti metodi, e che a ognuno si collegano differenti esperienze della scena. Ma la dispersività e la contraddittorietà di un insegnamento non organico può risultare ancora più dannoso e vanificante.

Ai fini di un percorso artistico e pedagogico organico, per approfondire una disciplina e ottenere dei risultati occorre selezionare fra tutti il proprio metodo, e seguirlo con intelligenza e coerenza, fino a sviluppare la propria poetica.

Per offrire all’allievo di acquisire una consapevolezza della cultura teatrale e della sua incisività nel patrimonio culturale generale.

Per questo motivo il corso di primo anno è integrato con l’insegnamento di Storia del teatro e delle poetiche teatrali (insegnante Ugo Baldessari), con lezioni mirate a fornire una visione complessiva della tradizione e della contemporaneità teatrale, nonché dei diversi metodi e delle diverse poetiche sottese, in modo da

Argomenti trattati:

Insegnante Silvia Furlan:

  • Tecniche di respirazione e rilassamento
  • Principi di corretto utilizzo della voce
  • Elementi base di dizione
  • Training corpo-voce

Insegnante Elena R. Marino:

  • Movimento espressivo e principi di coreografia
  • L’improvvisazione teatrale
  • La costruzione del personaggio
  • L’interpretazione di un testo drammatico e metodi per la sua memorizzazione

Insegnante Ugo Baldessari:

  • Storia e teoria del teatro

Insieme:

  • La costruzione di uno spettacolo e la sua messa in scena per il pubblico

Verranno messi a disposizione, senza ulteriore spesa:

  • materiali didattici
  • copione dello spettacolo
  • costumi e oggetti di scena per lo spettacolo finale

Viene richiesto all’allievo:

  • un abbigliamento comodo di colore nero privo di loghi
  • calzini antiscivolo (oppure si può lavorare sul tappetino danza a piedi nudi)
  • quaderno di appunti e penna, inoltre matita e gomma per appunti e scrittura su copione

Consigliato ma non obbligatorio: certificato medico di sana e robusta costituzione. In ogni caso si prega di comunicare preventivamente all’insegnante ogni genere di problema fisico anche di lieve entità.


Riepilogo informazioni

A cura di: Elena R. Marino, Silvia Furlan, Ugo Baldessari

Totale ore di frequenza: 116 ore (comprensive di corso + 2 week end + prove individuali (e possibilità di integrare con pacchetti ore individuali o in gruppo)

Calendario: il martedì e il mercoledì sera da ottobre a maggio + Spettacolo finale (obbligo di frequenza per il rilascio di certificato di frequenza: 80% del totale di ore previste, il giorno potrebbe avere variazioni in base alle esigenze del gruppo).

Orario: dalle 20.00 alle 22.30 

Costi over 29 e non studenti UNITN: 

550 € in rata unica

oppure 590 € in tre rate: 300 € all’iscrizione, 190 € prima lezione di gennaio, 100 € prima lezione di marzo

+ 10 € iscrizione tessera Teatrincorso

Costi under 29 e studenti UNITN: 

499 € in rata unica

oppure 549 € in tre rate: 230 € all’iscrizione, 220 € prima lezione di gennaio, 99 € prima lezione di marzo

Informazioni di pagamento: leggi qui

Contatti: Tel. 0461.261958 – cell: 346.6050763, 347.8517721, 346.6050763
e-mail: formazione@spazio14.it

Preiscriviti

La pre-iscrizione permette di partecipare a due settimane gratuite di prova senza vincolo di iscrizione. Inoltre si prenota la possibilità di essere messi in lista per accedere ai corsi e si ottengono tutte le informazioni personalizzate per l’eventuale scontistica.