Passeggiata nella notte

In libreria dal 27 gennaio 2022 il romanzo “Passeggiata nella notte” di Elena R. Marino, drammaturga e regista presso il Teatro Spazio 14.

Presentazione

Siamo davvero in grado di cambiare la nostra vita in base alle nostre decisioni? E le nostre decisioni ci appartengono davvero, o sono determinate piuttosto dalle circostanze che si vengono a creare e che ci spingono, a un certo punto, in una determinata direzione? Siamo realmente i protagonisti delle nostre vite, o le nostre vite sono piuttosto una complessa trama tessuta anche dalle esistenze di tutti gli altri, senza un vero punto focale che non nasca dalla nostra illusione di esserne al centro? E potrebbe, una conquistata consapevolezza in questo senso, “liberarci” e renderci più felici, invece di abbatterci?

Queste e molte altre sono le domande che vengono sollevate, a proposito della “volontà” e del libero arbitrio, tra le pagine del romanzo “Passeggiata nella notte” (Bookabook 2022), esordio nella narrativa di Elena R. Marino, regista e drammaturga trentina che ha al suo attivo la pubblicazione di una decina di racconti e – nell’ambito scientifico – un volume sulla poesia di Pindaro e altri articoli sul teatro e la letteratura greca antica.

Ma la vicenda narrata scivola e cattura per la sua trama e per la scrittura fluida, molto prima di rendersi conto dei risvolti concettuali, rimanendo impressa per la qualità visiva di molte scene e per il ritmo che fa voltare pagina.

Al compimento dei suoi trent’anni, Sofia vuole rifiorire e concedersi la primavera di vita che tanto ha desiderato, malgrado un divorzio in corso e un rapporto complicato con i figli. Il suo ritorno forzato nella villa degli ex suoceri e del marito, disposto a tutto pur di ricostituire la famiglia, sarà per lei una discesa agli inferi, in cui riaffioreranno stereotipi sociali e angherie che già in passato l’avevano portata sull’orlo dell’abisso. La rinascita personale che i suoi stessi figli non capiscono e che il suo ex marito osteggia in ogni modo costerà a Sofia un enorme sacrificio. Cosa fare quando “famiglia” non è sinonimo di “felicità”? Emanciparsi o conformarsi per il bene di tutti? E soprattutto: tra la nostra visione egocentrica e il rischio di lasciarsi completamente assorbire dalle volontà altrui, esiste un terzo polo? Una zona indipendente dalle vicende umane e dalla loro manipolatoria narrazione? Una zona nella quale rifugiarsi per recuperare chiarezza e un più profondo senso delle cose? Ecco affacciarsi nel romanzo, negli improvvisi squarci che si aprono di fronte a Sofia, un grande “Altro” che offre una via di fuga ma anche di rinascita: nelle vesti di una persona estranea o della natura con i suoi ritmi incontrovertibili; o forse addirittura di un dio la cui principale virtù sarebbe allora proprio quella di non avere niente a che fare con l’umano, né con il suo pensiero costantemente manipolatorio.

Dove reperire il libro:

Dal 27 gennaio è possibile trovare il romanzo “Passeggiata nella notte” nelle librerie (distribuito da Messaggerie) e in tutti i maggiori store on line. Qui di seguito il link della casa editrice, di Amazon, IBS e Mondadori:

Passeggiata nella notte – Bookabook

Passeggiata nella notte – Amazon

Passeggiata nella notte – IBS

Passeggiata nella notte – Mondadori