“PLUTO” – spettacolo TS14

Pluto - Aristofane

domenica 2 maggio ’10
Teatro San Marco, via San Bernardino, 8

Con
Alice Ferron
Giorgio Guzzetta
Lorenzo Marchi
Franca Salin
Giovanna Zanol

Regia e drammaturgia
Elena Marino
Silvia Furlan

Produzione Accademia dello Spettacolo e della Comunicazione TS14 di Trento
Teatrincorso Spazio 14

Con il sostegno finanziario di Università degli Studi di Trento e Opera Universitaria, Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento. In collaborazione con C.U.C. (Circolo Universitario Culturale di Trento)

Lo spettacolo "PLUTO" apre la rassegna LIVE ACT 10, dedicata alle produzioni dell’Accademia dello Spettacolo e della Comunicazione TS14 di Trento. Commedia frizzante e surreale, il "Pluto" di Aristofane è portato in scena da Alice Ferron, Giorgio Guzzetta, Lorenzo Marchetti, Franca Salin, Giovanna Zanol, per la regia e drammaturgia di Elena Marino e Silvia Furlan. L’appuntamento è per domenica 2 maggio alle 20.45, presso il Teatro San Marco in via San Bernardino 8 a Trento (info sul sito www.spazio14.it).

Soldi facili per tutti? …Nessun problema! Basterebbe ridare la vista a Pluto, dio della ricchezza.  Pluto è ingiusto nella distribuzione delle risorse perché, accecato da Zeus per aver detto di voler frequentare solo galantuomini, non può più distinguere gli onesti dai truffatori.  Ma se Pluto ci vedesse, finalmente i giusti potrebbero essere anche ricchi, e il denaro sarebbe distribuito equamente fra tutti. Certo, bisognerebbe poi onorare il dio Pluto come il maggiore è più importante fra gli dei, il sommo…

Direttamente dall’Atene post-splendore del 388 a.C., una commedia irriverente e graffiante, adattata all’Italia dei nostri giorni, fra vincite al SuperEnalotto e mercato globale, politica guidata dall’economia e arrivismo diffuso.

La trama: Scaracchia, titolare dell’umile ma pulita "Pensione Scaracchia", esasperata dall’andazzo generale che rende sempre più poveri gli onesti e più ricchi i disonesti, si decide a interpellare l’Oracolo, per sapere che fare e se convenga dare una buona educazione al figlio o avviarlo direttamente sulla strada della disonestà per assicurargli un futuro.  La risposta dell’Oracolo consiglia di affidarsi al primo che passa per strada. Caso vuole che sia proprio il dio Pluto a passare davanti a Scaracchia, che lo raccoglie viandante e cieco per strada e, venuta a sapere di chi si tratta, insieme ai clienti della sua pensione e alla serva Nocciola si offre di fargli recuperare la vista.
Dopo svariate traversie e incontri, finalmente il regno di Pluto è stabilito: Scaracchia è ricca e nel nuovo ordine mondiale regna sovrano il denaro. Tutti felici?

Biglietti:
intero 10 €
ridotto 8 €
allievi scuole di teatro 6 €
 
allievi TS14 e studenti UNITN (con documento) 3 €

INFO:
www.spazio14.it
tel. 0461.261958 – 346.6049354
e-mail: spettacolits14@gmail.com