“Bestiario d’amore” sa 24 maggio ore 20.45

©EMr - made with Paper - 53
©EMr – made with Paper – 53

 
Nell’ambito di LIVE ACT, per questa edizione intitolata “PLAY / IL GIOCO POLITICO”, la stagione di produzioni di Spazio 14 con gli allievi dell’Accademia Trentina di Comunicazione e Spettacolo, verrà presentato sabato 24 maggio presso il teatro di via Vannetti lo spettacolo “Bestiario d’amore”, per la regia di Elena R. Marino e la drammaturgia creata in collaborazione con gli interpreti.
In scena Enzo Carosone, Saverio Cattani, Cristina Codecà, Ivan Donadello, Fabrizio Guerrieri, Sabrina Maccagnola, Elena Manuzzato, Camila Nardelli, Nicolas Predella, Chiara Superbi, Matilde Zangoni.
“Bestiario d’amore” è una folle “soap opera teatrale”, che potrebbe continuare per imprecisate puntate. I protagonisti formano uno zoo contemporaneo dell’umana tendenza all’amore: ma per amore qui si intende passioni, fissazioni, bisogni, tic, paturnie e ogni genere di comportamento talmente viscerale e caratteristico da poter essere definito “animale”.
L’intreccio si dipana attorno a un giovane uomo alle prese con l’assoluta necessità – imposta dalla famiglia – di contrarre matrimonio, e nelle vicende di una piccola folla di individui alle prese con il problema dell’amore nelle sue svariate declinazioni. Non amore etero oppure omo, ma amore filiale, materno, paterno, amicale, amore come gestione di potere, violenza, dolcezza, irrazionalità, opportunismo, masochismo, inganno, ricerca di identità, adeguamento ai ruoli, amore per la propria squadra di calcio e altro ancora.
La drammaturgia, creata a più mani con l’apporto degli attori, pensata per future possibili varianti, imposta un affresco di comportamenti e “bestialità” che con logica combinatoria potrebbero sfociare in un sequel…
Qui il “gioco politico” è tutto interno all’individuo, nel suo avventurarsi nella savana della famiglia e delle relazioni umane come un animale che ha smarrito il proprio branco, o financo la propria razza…