DIVINO

DIVINO | Spettacolo _21 settembre

ore 20.30 @Spazio14

Ideazione, regia e drammaturgia: Elena R. Marino e Silvia Furlan

Testi tratti da: Euripide, Le Baccanti e testi originali di Simonetta Calaon e Marco Piccari 
Con: attori di Teatrincorso Compagnia e allievi dell'Accademia Trentina di Comunicazione e Spettacolo.

Silvia Furlan (Dioniso), Irene Allegranti, Alice Ferron, Silvia Libardi, Franca Salin (Baccanti), Luana Albergo (Agave), Christian Traficante (Penteo), Giovanni Paternoster (Cadmo), Paolo Menghini (Tiresia), Marco Piccari e Domenico Riolo (guardie)

ENTRATA GRATUITA

Prenotazione:
mail: spettacolits14@gmail.com
cell. 346/6050763

Priorità di accesso ai giovani fino ai 35 anni.
Al termine di ogni appuntamento è disponibile un pullman per spostarsi alla tappa successiva al Centro Teatro.

“Divino” è un progetto di allestimento scenico interattivo che esplora gli interstizi tra la comune opera teatrale da palcoscenico e il coinvolgimento spaziale e temporale del pubblico in un'esperienza più complessa e inedita.
Il campo di scena si dirama dalle “Baccanti” di Euripide, rivissute con piglio contemporaneo e necessario a una riflessione sul nostro oggi, fino alle propaggini del “divino” nel quotidiano di un moderno condominio, organizzato come pluralità interconnessa di micromondi esperienziali e narrativi. 
La parola “divino” allude sia alla componente divina presente in Bacco/Dioniso, dio del vino, sia alla componente “folle”, “entusiastica” (en-theos = in-dio) che si può talvolta rintracciare sotto la superficie apparentemente piatta del quotidiano minuto.
L'allestimento coinvolgerà gli spettatori in un percorso immersivo attraverso la notte/giorno e passato/presente del dramma di Euripide, dove la componente legata alla mistica bevanda, il “VINO”, funge da filo rosso per cucire gli strappi della nostra esperienza del DI-VINO nel nostro quotidiano.
Le menadi del passato, in folle corsa sulle cime delle montagne che circondano la nostra città Trento, si precipiteranno in mezzo ai saloni del nostro compassato quotidiano per sconvolgere ancora una volta il tranquillo scorrere delle ore e il riposo degli uomini-oggetto.
Al termine la degustazioni di vini offerta dalla Cantina Pojer e Sandri di Faedo, Trento.

Questo spettacolo si inserisce all’interno del progetto TRASFIGURAZIONI (promosso dal CUC, Circolo Universitario Culturale) e in Storie di vino, evento organizzato dal Centro Teatro, all’interno di L’arte fa crescere… filo rosso il vino realizzato dal Comune di Trento, nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani.
Storie di vino è un itinerario negli spazi teatrali della città – Teatro Portland, Teatro San Marco, Spazio Off, EstroTeatro, Spazio 14 e Centro Teatro – trasformati per l’occasione in luoghi di racconto, degustazione ed immersione nel mondo del vino.

>> QUI l'album fotografico dell'evento!

 

Lascia un commento

4 × 3 =